Al Leonardo Da Vinci protagonista è il Madagascar

4/2/2015 – All’aeroporto di Fiumicino è la volta del Madagascar di esporre i suoi prodotti tipici nell’ambito del progetto “Roma verso Expo”, dopo la mostra dedicata al Principato di Monaco. I colori sono fantastici per i prodotti della quarta isola più grande del mondo con i suoi 581.295 chilometri quadrati: tè, caffè, pepe, vaniglia, cannella, chiodi di garofano, sciroppi derivati da frutta esotica, danno un assaggio concreto dei sapori e dei colori dell’isola.
Presenti all’inaugurazione l’incaricato di affari dell’ambasciata del Madagascar in Italia, signora Josianne Ratsimbazafy con l’ambasciatore del Mozambico, Carla Mucavi, il Direttore relazioni esterne di AdR, Massimiliano Paolucci, con il Manager Aviation Marketing, Raffaele Pasquini, e il Direttore della Camera di Commercio per l’Italia-Africa centrale, Francesco D’ Ambrosio.
La rappresentante del Madagascar ha sottolineato che il suo Paese, oltre ai prodotti della pesca lungo i 5.000 km di costa, dispone di enormi superfici coltivabili ma non ancora destinate all’ agricoltura, il cui sfruttamento razionale permetterà all’ isola di diventare “il granaio alimentare dell’Oceano Indiano”. Così ad Expo 2015 il Madagascar mostrerà al mondo, oltre ai suoi punti di forza, anche il modo in cui intende contribuire per assicurare all’umanità “un’alimentazione di qualità, sana, compatibile e duratura”. “Con circa 10 mila passeggeri ogni anni da e verso il Madagascar ci sono le basi commerciali per avviare un collegamento diretto con l’isola – ha detto a sua volta Raffaele Pasquini – L’impegno da parte di AdR è massimo affinché Roma sia collegata direttamente con Antananarivo, anche perché riteniamo che Roma possa rappresentare per questo Paese la porta di ingresso commerciale in Italia”. La mostra del Madagascar si protrarrà fino al 18 febbraio, per poi fare posto all’Armenia.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here