Villaggio Africa, “il Municipio prende in giro i cittadini”

8/1/2015 – “Il primo Consiglio Municipale del 2015, svoltosi giovedì 8 gennaio, si è dimostrato una presa in giro verso i cittadini”. Lo afferma Marco Salvi, presidente dell’Associazione Villaggio Africa che ha fra i propri obiettivi il ripristino del decoro e della sicurezza idraulica nell’omonimo comprensorio del X Municipio. All’ordine del giorno c’era la proposta di risoluzione riguardante la procedura in danno per il ripristino dello stato dei luoghi sul terreno comunale all’angolo tra viale dei Romagnoli e via Fra’ Andrea di Giovanni. “Onestamente si fatica non poco a comprendere per quale motivo una Determinazione Dirigenziale vecchia di quasi 13 anni debba passare al vaglio del Consiglio Municipale, ma una parte del dispositivo proposto impegnava il Presidente del Municipio a verificare le cause del ritardo e quindi eventualmente denunciare alla Procura della Repubblica le ipotizzabili irregolarità che finora lo hanno impedito. Ebbene questa parte del dispositivo è stata cassata e quindi il Consiglio ha approvato un documento con cui, grottescamente, si chiede di rispettare la legge, cioè completare quanto prescritto dalla determinazione n. 514 del 15-3-2002. Infatti a ottobre del 2014 è partita l’opera di demolizione dei manufatti abusivi, senza però nemmeno accennare all’avvio del ripristino dello stato dei luoghi e, anzi, lasciando il terreno in uno stato di profondo degrado. Ciò comporta, tra l’altro, che il rilevato di scarichi abusivi continua a rappresentare una concausa degli allagamenti a Villaggio Africa e di conseguenza le casse pubbliche devono continuare a pagare il presidio ogni volta che viene dichiarata l’emergenza meteo. Dopo un mese dall’assestamento di bilancio – conclude Salvi – è stato detto durante il Consiglio che ancora non è stato stabilito se impegnare la somma necessaria a completare l’opera di risanamento, quindi è sempre più netta la sensazione che il vero problema consiste nel dover presentare il conto ad uno degli sponsor della campagna elettorale dell’attuale Presidente del Municipio, in quanto il provvedimento stabilisce che i costi vadano addebitati a chi ha realizzato abusivamente i manufatti e la discarica.”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here