Do.Re.Mi Diverto, commissione straordinaria con i genitori

20/1/2015 – Riunione straordinaria questa mattina della commissione capitolina per il risparmio sulla spesa pubblica nell’area dove sorgeva la scuola per l’infanzia Do.Re.Mi Diverto. All’ordine del giorno dell’incontro, al quale hanno preso parte decine di genitori, lo stato dei lavori e la cessione dell’area, destinata alla ricostruzione della scuola materna andata distrutta in un incendio tre anni fa, alla Caritas e ad un centro di accoglienza. “Una storia di sprechi, incuria, inquinamento e assenze clamorose. Oggi – spiega Paolo Ferrara del Movimento 5 Stelle – si è svolta la commissione capitolina per il risparmio sulla spesa pubblica, presieduta dal nostro consigliere Daniele Frongia e sono emerse importanti novità. Parliamo dell’ex scuola Do.Re.Mi Diverto. Forti pressioni, documentate, da parte di assessori capitolini affinchè si concedesse quello che per noi risulta essere un regalo. Un regalo a spese della collettività. Dunque l’assegnazione di un’area ad un privato e una bonifica successiva di quasi un milione di euro a carico di questa amministrazione (con somma urgenza), bonifica e dunque spesa che poteva essere evitata. La Caritas non solo sarebbe stata disponibile ad individuare un’altra zona, lasciando così le speranze ai genitori di vedere costruita nuovamente la scuola, struttura già finanziata, ma avrebbe comunicato ufficialmente di essere disponibile, a proprio carico, alla bonifica dell’area in questione. Nessuno di questo municipio, già precedentemente invitato, si è degnato di venire con le dovute giustificazioni. Ci rimane soltanto la Procura, la Corte dei Conti (alle quali nei prossimi giorni il M5S presenterà un esposto, ndr) e la richiesta di sostituzione del dirigente responsabile, nonché l’annullamento della memoria di giunta fatta dagli attuali assessori municipali e che avalla questo scriteriato percorso amministrativo. Quelle politiche, di responsabilità, sono ormai approvate.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here