Leonardo Da Vinci, presidio dei lavoratori durante primo cdq Alitalia-Sai

19/1/2015 – Un presidio dei lavoratori Alitalia si è svolto questa mattina all’aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino dalle 10.30 alle 14. Una cinquantina i lavoratori hanno manifestato nell’area tecnica dello scalo davanti all’ingresso del palazzo dove è in corso il primo cda di Alitalia-Sai. Tra gli striscioni esposti sotto le finestre del palazzo “Montezemolo e Hogan brindano ma altri 2.000 lavoratori sono licenziati. Vergogna!” e ancora “Ma quale crisi è solo sfruttamento”. “Chiediamo che i lavoratori vengano riassorbiti – dichiara Antonio Amoroso della Cub trasporti che ha indetto la manifestazione – il lavoro c’è per tutti. Il gettito di denaro pubblico che viene utilizzato per la cassa integrazione, il fondo speciale del trasporto aereo e i fondi della Regione Lazio per la ricollocazione e i fondi sbloccati da ministro Poletti devono essere utilizzati anche a beneficio del territorio: occorre creare occupazione pensando anche a una riduzione d’orario a parità di salario. Sono circa duemila i licenziamenti Alitalia del 2014-2015 non i 400 raccontati dal ministro Lupi”.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here