Fiumicino, interventi per la sicurezza delle strade e delle fermate bus

3/1/2015 – Nell’ultima riunione dell’anno la Giunta del Comune di Fiumicino ha approvato una serie di progetti definitivi che riguardano la messa in sicurezza di aree, strade e fermate dei mezzi pubblici.
“Nella zona di Aranova – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Caroccia – abbiamo approvato un progetto che riguarda via Siliqua: sul lato sterrato verrà realizzato un secondo canale intubato, bonificato il tratto della strada e costruito un marciapiede. Questo permetterà di mettere in sicurezza la viabilità della zona ma ne trarranno beneficio anche altre arterie, come ad esempio via Cuglieri e aree limitrofe, perché migliorando idraulicamente la zona a valle, di conseguenza i miglioramenti vi saranno anche a monte con l’acqua che verrà canalizzata meglio. Nel corso del rifacimento del manto stradale saranno realizzati anche dei dossi per limitare la velocità”.  A Le Vignole, dove proprio in questi giorni si stanno ultimando gli interventi di bonifica dei canali, si interverrà su una decina di traverse, comprese tra via Geminano Montanari e la sede autostradale, attualmente sprovviste di qualsiasi sistema per le acque meteoriche mentre su tutto il territorio proseguirà il programma dell’illuminazione pubblica, già avviato in passato, attraverso lavori di adeguamento e miglioramento della funzionalità di alcuni tratti esistenti particolarmente vetusti e il posizionamento di nuovi pali nei tratti ancora sprovvisti di illuminazione.
Novità anche per quanto riguarda il trasporto pubblico. “Continueremo a lavorare sulla messa in sicurezza delle fermate degli autobus – annuncia l’assessore al Bilancio e ai Trasporti, Arcangela Galluzzo – verranno posizionate nuove pensiline e realizzate piazzole, per fare in modo che i nostri cittadini possano utilizzare il servizio pubblico nelle migliori condizioni possibili. Dopo gli interventi già effettuati ad Aranova e a Maccarese, si proseguirà in tutte le località del territorio con questi interventi di messa in sicurezza coerentemente con il nuovo assetto del trasporto pubblico locale su cui stiamo lavorando e destinato a cambiare radicalmente tutta la rete” .

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here