CALCIO SERIE D – Ostiamare, successo contro l’Anziolavinio

19/1/2015 – Un’Ostiamare ancora convalescente ritrova il tesoro più importante, i tre punti, assenti da oltre 2 mesi (2 Novembre 2014, 2 a 1 ad Arzachena, ndr), e lo fa con un positivo 4 a 1 in casa dell’Anziolavinio che, a dispetto della posizione di classifica che lo vede relegato al gradino più basso, ha dato filo da torcere ai gabbiani lidensi i quali, però, hanno spiccato il volo verso la vittoria, trascinati dal rientro fondamentale, in attacco, di bomber Massella (nella foto), autore di una tripletta e di 12 goals stagionali fino ad oggi. Dell’ex Isola Liri, classe ’94, Mastrosanti, con un diagonale nel finale di match, la firma dell’orgoglio anziate. Contro il Palestrina mercoledì, nella ripetizione del match stoppato in partenza lo scorso 11 Gennaio, e Domenica 25 sempre in casa contro l’ Isola Liri – le due sfide che precedono la pausa per il Torneo di Viareggio – i ragazzi di Roberto Chiappara (gara speciale oggi per lui, che nella passata stagione è stato artefice, con il Prof. Matalone e i ragazzi biancocelesti, di una importante stagione conclusasi con la conquista della salvezza), affronteranno due test importanti per provare ad inaugurare un nuovo trend positivo e incamerare altri punti preziosi, ma intanto si torna a casa con un successo, il primo del 2015, figlio della verve offensiva del suo numero 9 e di una buona prova di gruppo.
Fin dalle prime battute c’è la voglia di far bene e lo si vede al 4′ quando l’ Ostiamare attacca con grande determinazione. Piro crossa la sfera in area, D’Astolfo s’inserisce bene ma, ostacolato (correttamente) dal suo marcatore, non riesce ad arrivare all’appuntamento con il pallone. Ancora biancoviola in avanti, nei minuti successivi, ma la difesa dell’Anzio regge e sventa ogni minaccia.
Poi, però, al minuto 10 l’Ostiamare sblocca l’incontro. E’ Massella (altro ex speciale della sfida, insieme ad Angeletti, in campo dall’inizio, e Trippa, subentrato nella parte finale di match) ad inventarsi il tiro-cross dalla destra, in una concitata azione offensiva. La palla supera il giovane Cirilli e poi s’insacca, nonostante il tentativo disperato di Mattoccia di evitare alla stessa d’infilarsi (ma comunque c’era anche Matarazzo pronto a ribadire). 1 a 0 Ostia.
Al minuto 24 ancora una combinazione Piro-D’Astolfo, questa volta il capitano lidense riesce a colpire la sfera di testa ma Cirilli è attento e in due tempi blocca. Sul ribaltamento di fronte, invece, occasione per l’ Anziolavinio con Mastrosanti, ma è decisivo Piroli con un intervento difensivo super. Non accade più nulla nella prima frazione, eccezion fatta per il giallo a Succi nell’Anzio e proprio al numero 6 dell’Ostia, un cartellino che si rivelerà pesante per quanto accadrà ad inizio ripresa.
Infatti, dopo solamente 30 secondi dall’inizio dei secondi 45 minuti l’Ostiamare rimane in dieci. Secondo giallo al centrale biancoviola e rosso inevitabile. L’Anziolavinio di Giuseppe Guida (fratello del capitano e bandiera anziate, Mario) prova a reagire ma al minuto 11 è ancora Ostia a festeggiare. Piro spinge sulla sua corsia, poi mette dentro, Ugolini interviene male e trafigge il proprio portiere Cirilli, realizzando il più classico degli autogol. Doccia gelata per la compagine del Bruschini che al 23′ riceve un’altra notizia dal cosentino Vigile, arbitro della contesa: infatti Mattoccia rimedia un altro giallo e anche l’ Anzio rimane in 10.
Dalla punizione, poi, la terza notiziaccia per la formazione biancoceleste. Massella disegna una traiettoria stupenda, con la palla che va a finire proprio sotto l’incrocio dei pali. Nulla da fare per Cirilli e tris Ostiamare che diventa realtà. Massella non è sazio e al 33′ si regala la tripletta e si porta a casa il pallone: liberatosi di due uomini in area, colpisce con astuzia trafiggendo ancora una volta Cirilli.
Gara chiusa, ma nel finale c’è gloria per Mastrosanti, uno dei più positivi nell’Anziolavinio. Il ’94 infila Saccucci con un preciso diagonale e regala così la rete della bandiera alla compagine del presidente Rizzaro. L’Anzio incassa la 14^ sconfitta stagione, pur lottando e dando battaglia per tutta la sfida ai biancoviola, mentre l’Ostia torna a gioire, a vincere. 3 punti liberatori, ora aspettiamo conferme. Avanti Ostia!

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D, GIRONE G

2^ GIORNATA DI RITORNO

ANZIOLAVINIO – OSTIAMARE 1-4

ANZIOLAVINIO: Cirilli, Mattoccia, Tomei (28’pt Cacioli), Nanni (11’st Pasquariello), Ugolini, Burini, Fischetti, Mario Guida, Mastrosanti, Succi, Billi (18’st Antinori). A disp.: Plazzi, Ricci, Mercuri, Tortora, Buonocore, Diana. All.: Giuseppe Guida.

OSTIAMARE: Saccucci, Cesaretti, Angeletti, De Nicolò, Costantini, Piroli, Piro (33’st Trippa), D’Astolfo, Massella, Matarazzo (18’st Palazzini), Maestrelli (35’st Biagiotti). A disp.: Travaglini, Giorgini, Danese, Sargolini, Macciocca, Rossi. All.: Roberto Chiappara.

ARBITRO: Mario Vigile di Cosenza. ASSISTENTI: Lucrezi e Cicalini di Perugia.

MARCATORI:10’pt, 24’st, 33’st Massella, 11’st Ugolini (auti, OM), 43’st Mastrosanti (A).

ESPULSI: 1’st Piroli (OM) per doppia ammonizione; 20’st Mattoccia (A) per doppia ammonizione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here