Buche, azione simbolica di Casapound

30/1/2015 – “Uno striscione che recita ‘Ogni buca una ferita? Ostia è morta dissanguata’ e diversi sacchi di materiale – si legge in una nota di CasaPound litorale romano – per la manutenzione stradale hanno accolto i consiglieri questa mattina all’ingresso del Municipio. In campagna elettorale l’attuale presidente del X Municipio Andrea Tassone aveva lanciato uno slogan ad effetto: “Ogni buca una ferita”. Fortunatamente si tratta solo di una metafora, perché se ciò corrispondesse a realtà il nostro territorio sarebbe morto dissanguato già da tempo. Basta farsi un rapido giro per le strade del municipio – continua la nota – per rendersi conto che queste sarebbero più adatte ad un rally professionistico piuttosto che ad accogliere il traffico urbano. Ostia accoglie ormai delle buche che potremmo definire storiche, da via delle Quinqueremi passando per corso Duca di Genova arrivando a Via C. Casana e oltre sono innumerevoli le buche transennate e lasciate al loro destino da mesi arrecando anche problemi alla circolazione delle automobili e su queste abbiamo ritenuto opportuno ricordare con dei cartelli le promesse di Tassone. Non solo il manto stradale di Ostia però ha bisogno di immediata manutenzione. L’Infernetto, con l’annosa diatriba delle strade private ma aperte al pubblico, in quanto a dissesto non deve invidiare né scenari di guerra né la superficie lunare. Anche tutti gli altri quartieri del nostro territorio, nessuno escluso, risentono di questa problematica con strade impercorribili soprattutto a seguito delle piogge. Il vero problema è che i buchi più grandi non sembrano essere nelle vie che percorriamo quotidianamente ma nelle casse del X Municipio che sembrano aperte solo per ospitare immigrati e per fare regali a tutte quelle associazioni vicine alla sinistra che non conoscono mai crisi. Proprio per questo – conclude la nota – abbiamo optato per questa azione simbolica, donando all’amministrazione numerosi sacchi di materiale utilizzabile per la manutenzione stradale con la speranza che la giunta la smetta di limitarsi a lanciare slogan e si prodighi per risolvere questa situazione vergognosa.”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here