Al Palafijlkam la “Befana in Polizia SAP”

5/1/2014 – I 2.500 posti disponibili del Palafijlkam di Ostia sono pronti ad ospitare domani a partire dalle 15.30, la grande kermesse della “Befana in Polizia SAP”, organizzata dalla Segreteria Regionale del Lazio del Sindacato Autonomo di Polizia, condotta da Emanuela Tittocchia e Fabrizio Pacifici con la presenza di personaggi del mondo dello spettacolo come Enzo Salvi e Mariano D’Angelo, Lallo Circosta, Edoardo Vianello, Alan Sorrenti, Alessandro Serra, Marco Capretti, Niccolò Calvagna, Gianfranco Phino, Marco Passiglia, Nick Luciani (ex- Cugini di Campagna), Massimo Di Cataldo, Demetra Hampton, Alessandra Pesaturo, Adriana Russo, Gegia, Toni Malco, Stefano Locci, I Sequestrattori, Fabrizio Gaetani, Enio Drovandi e tanti altri. Il tutto sapientemente gestito dal Direttore Artistico Alessandro Bucci e da Marcello Cuicchi.
“E’ un evento nazionale – spiega Francesco Paolo Russo, deux ex machina dell’iniziativa e Segretario Regionale del Sap Lazio – dedicato ai figli degli appartenenti alle forze dell’ordine, alle forze armate e ai vigili del fuoco. Naturalmente parteciperanno anche bambini e famiglie di semplici cittadini perché si tratta di una manifestazione a carattere gratuito pensata per accrescere i sentimenti di solidarietà e collaborazione tra donne e uomini in divisa e cittadini”.
L’intero spettacolo, per la prima volta in Italia, verrà tradotto in LIS, la Lingua dei Segni Italiana, a cura dell’Associazione Sotto un Unico Cielo, che permetterà fruibile ogni momento dell’evento alle decine di sordo muti che hanno aderito; durante gli spettacoli saranno distribuiti giochi e calze a tutti i bambini intervenuti.
“Momento clou sarà la cerimonia prevista, per onorare la memoria del compianto Ispettore capo della Polizia di Stato Marino Carosi, al quale verrà consegnata dal Segretario Generale Agg. Del SAP Ernesto Morandini una targa commemorativa – spiega Aniello Russo, presidente del comitato organizzativo – grande professionista e uomo irreprensibile, divenuto un punto di riferimento ed icona per tutti gli abitanti del X municipio – continua Francesco Paolo Russo – i quali ci hanno chiesto di poterlo celebrare degnamente, potendolo ringraziare per quello che è riuscito a infondere nelle coscienze di chi lo ha conosciuto, uomo retto che sempre con sprezzo del pericolo e spirito di abnegazione, ha servito la collettività senza se e senza ma“.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here