Spari contro il campo nomadi, Zannola: non un atto intimidatorio, ma un tentativo di omicidio

29/12/2014 – “Ieri ho preso parte al sopralluogo presso il campo nomadi di via Ortolani, ad Acilia, assieme all’assessore al Welfare del X Municipio Emanuela Droghei e ai neo-assessori capitolini Alfonso Sabella e Francesca Danese”. Lo dice in una nota Giovanni Zannola, presidente della Commissione Servizi Sociali, Sport e Pari Opportunità. “Durante la visita, abbiamo appurato che gli autori del vile agguato a sfondo razzista hanno sparato ad altezza d’uomo. Trovo sia un atto di una gravità sconcertante, considerata la presenza di uomini, donne e bambini. Nessun assunto ideologico né politico può giustificare un gesto simile, che non è intimidatorio: si tratta di un tentativo di omicidio a tutti gli effetti. Stiamo smarrendo l’umanità necessaria per migliorare la convivenza tra persone; mentre alcuni delinquenti mettono in pericolo la comunità Rom, ma anche la sicurezza e la serenità dei residenti di Dragona. Faccio un appello a Roma Capitale affinché garantisca maggiore sostegno alle politiche sociali del X Municipio e incentivi la sicurezza in questo quadrante della città”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here