Il Cea vi invita a visitare, questo weekend, Ostia Liberty e la Centrale Montemartini

04/12/2014 – Torna come ogni weekend il classico appuntamento con il Cea – Centro di Educazione Ambientale, Riserva Litorale Romano. Sabato 6 e domenica 7 non perdete la visita condotta dall’architetto Fabrizio Madonna a tema Ostia Liberty e quella alla Centrale Montemartini che sarà guidata dalla dott.ssa Loretta Buonamico.

Di seguito il programma in dettaglio:

Sabato 06/12/2014
 Ostia Liberty
Urbanistica del primo Novecento
Appuntamento: Ore 15.30 Piazzale Regina Pacis, Ostia

Costo: 5€ adulti, gratuita under18

“Le tendenze architettoniche e artistiche del primo Novecento costituiscono a volte una rottura con gli schemi urbanistici del passato; ne è un esempio Ostia Lido che, nata nel tardo periodo Liberty e progettata con un tessuto da Città Giardino, ha visto proliferare in pochi anni piccole ma significative testimonianze del movimento artistico che rivoluzionò l’ Europa. Palazzine e villini liberty del centro storico, case popolari su v. della Marina e c. so Duca di Genova, fino ad arrivare alla grande rottura razionalista, ultima veste artistica della Città, che con le residenze di Libera, ma ancor più con la Posta di Mazzoni, proiettano Ostia Marittima (secondo il nome di allora) nel panorama architettonico italiano più attuale degli anni Trenta. E’ appunto questa duplice natura artistica da riscoprire passeggiando nel centro storico, là dove venne disegnata la prima “borgata marittima”, a rendere Ostia Lido al tempo stesso interessante e piena di fascino.”

 Domenica 07/12/2014
Centrale Montemartini
Spazio museale di notevole interesse
Appuntamento: Ore 10.30 Ingresso Museo, via Ostiense 106

Costo: 5€ adulti, gratuita under 18.

Biglietto d’ingresso gratuito, poichè prima Domenica del mese

Straordinario esempio di archeologia industriale riconvertito in sede museale, ha avuto inizio nel 1997 con il trasferimento di centinaia di sculture in occasione della ristrutturazione di ampi settori del complesso capitolino, accostando due mondi diametralmente opposti come l’archeologia classica e l’archeologia industriale. In un suggestivo gioco di contrasti accanto ai vecchi macchinari produttivi della centrale sono stati esposti capolavori della scultura antica e preziosi manufatti rinvenuti negli scavi della fine dell’Ottocento e degli anni Trenta del 1900, con la ricostruzione di grandi complessi monumentali e l’illustrazione dello sviluppo della città  antica dall’età  repubblicana fino alla tarda età  imperiale.

La prenotazione per tutte le visite è obbligatoria al n. 06 50917817 (lun.-merc.- ven. e sabato ore 9.30-12.30)  oppure ai cellulari: 347 8238652  o 327  4564966. Si può anche prenotare via mail all’indirizzo cealitorale@gmail.com indicando in oggetto la parola “prenotazione” ed specificando nel messaggio nome, cognome, un recapito telefonico e la visita prescelta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here