Fiumicino, ricordato il finanziere Antonio Zara

17/12/2014 – Oggi, presso la caserma “Zara-Iavarone” dell’aeroporto di Fiumicino, si è tenuta la solenne cerimonia commemorativa del 41° anniversario del sacrificio del Finanziere Antonio Zara, Medaglia d’Oro al Valor Militare, ucciso da un gruppo di terroristi nello scalo romano il 17 dicembre 1973.
Il Finanziere Zara, appena ventenne, era in servizio presso l’aerostazione “Leonardo Da Vinci” quando un commando palestinese di otto terroristi assaltò un velivolo della compagnia PA-AM in partenza per Beirut, causando 30 vittime. Dopo la prima irruzione, i terroristi catturarono alcuni ostaggi e, per assicurarsi la fuga, si diressero verso un Boeing della Lufthansa, pronto per il decollo ma furono ostacolati da una reazione del militare della Guardia di Finanza, al quale risposero con una raffica di mitra sparategli alle spalle uccidendolo.
Al termine della cerimonia sono stati simbolicamente consegnati agli istituti scolastici, ad alcune parrocchie ed all’Amministrazione Comunale di Fiumicino, oltre 100mila compact-disc per fini didattici ed amministrativi, sequestrati nel corso di una vasta operazione eseguita dalle Fiamme Gialle del Gruppo di Fiumicino. I cd/dvd devoluti sarebbero dovuti finire sul ricco mercato partenopeo e capitolino della pirateria audiovisiva fruttando enormi guadagni ai professionisti del “tarocco”, ma il percorso, stavolta, è stato ben altro.
I supporti informatici sono parte di alcuni ingenti sequestrati eseguiti nel corso di una complessa indagine – coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli – denominata “Virgin”, che nei mesi di Aprile e Luglio 2014 permise di stroncare e ricostruire i canali utilizzati dalla criminalità organizzata partenopea per l’approvvigionamento dei “cd/dvd vergini” utilizzati nell’illecita riproduzione e commercializzazione di opere “piratata”. Le investigazioni consentirono di smascherare un radicato sodalizio transnazionale “in odore” di camorra specializzato in maxi frodi fiscali e truffe ai danni dello Stato.
Centinaia di perquisizioni, migliaia di intercettazioni telefoniche, telematiche ed ambientali hanno nel tempo consentito di sequestrare 23 milioni di cd/dvd e giungere all’emissione di 47 provvedimenti cautelari personali e reali eseguiti nei confronti di imprenditori, commercialisti, consulenti tributari e faccendieri. L’Autorità Giudiziaria, nella persona del dott. Catello Maresca della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, accogliendo la proposta del Corpo, ha concesso che i citati cd/dvd potessero essere devoluti a fin di bene. Ancora una volta un piccolo gesto sempre utile a meglio lumeggiare la strada della legalità.
Alla cerimonia hanno partecipato Autorità civili, religiose e militari nonché numerosi studenti che hanno ricordato l’eroico sacrificio del Finanziere Zara, evidenziandone l’altissimo senso del dovere e l’estremo gesto altruistico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here