Chiara, Randazzo: “All’esame dei consulenti la perizia. Capacità d’intendere limitata”

11/12/2014 – “La perizia con cui viene definito il mio assistito capace d’intendere dice molto di più e va considerata nel suo complesso”. A parlare è Luciano Randazzo, il legale che rappresenta Maurizio Falcioni il 35enne che lo scorso 4 febbraio a Casalbernocchi ha massacrato di botte la fidanzata 19enne Chiara Insidioso Monda. L’avvocato interviene dopo la perizia effettuata da Fabrizio Iecher, psichiatra e criminologo, nell’ambito del rito abbreviato che sarà definito il prossimo 19 dicembre. “I miei consulenti – spiega Randazzo – stanno analizzando la perizia e preparando delle controdeduzioni. Infatti emerge sì che Falcioni è capace di intendere e volere ma questa sua capacità non può essere considerata piena. Infatti basta leggere la documentazione per scoprire un quadro ben più complesso. Falcioni è infatti affetto da disturbo antisociale di personalità in soggetto con pregressi poliabusi di sostanze”. Questo significa che l’uomo dimostra disarmonie della personalità, alterazioni di tipo caratteriale legate alla sua indole. Inoltre risulta soffrire di un disturbo bipolare e una scarsa considerazione per le conseguenze delle sue azioni. Un quadro quindi – prosegue Randazzo – che deve essere analizzato e rivisto”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here