CALCIO – Ostiamare pari contro il Terracina

15/12/2014 – Nell’ultima trasferta del 2014 l’Ostiamare di Roberto Chiappara esce dal “Colavolpe” con un pareggio (il terzo consecutivo in trasferta dopo l’1 a 1 di Selargius e lo 0 a 0 di Budoni) ed un punto, il 27° totale e il 15° per quanto concerne le gare in esterna (4 vittorie 3, pari e una sconfitta in 8 trasferte) arrivato in rimonta, grazie alla settima firma stagionale di Piro, che al 40′ della ripresa rimette tutto in equilibrio dopo l’1 a 0 iniziale del Terracina firmato da Flamini (espulso al 33′, ndr) e rimanda ancora una volta l’appuntamento con la vittoria, assente da sei turni. Domenica, alle 14,30, si chiuderà il 2014 della Serie D biancoviola con la sfida interna contro il Cynthia, vittorioso questa settimana di misura a Casal Del Marmo contro l’ Astrea da dove, il 4 Gennaio 2015 si ripartirà con l’ultima sfida del girone di andata.
Fin dai primi minuti è un’Ostiamare frizzante, che muove bene la palla, e prova ad accelerare, con l’esordiente ex Rieti, Diego Matarazzo (arrivato da pochi giorni e oggi alla sua prima in biancoviola, positivissima), e il solito devastante Piro, al rientro dopo la squalifica di due turni. Davanti Fanasca agisce da riferimento principale, con Massella out a causa delle tre giornate di stop rimediate in casa contro il Sora. pregevoli serpentine di Matarazzo, una conclusione (alta) di Maestrelli, mostrano un’Ostia decisa a comandare le operazioni.
Il Terracina ci prova con Paris, che però manda a lato. Poi al 26′ grande chance per i ragazzi di Chiappara: Fanasca controlla bene la palla sull’out di destra e poi pennella un cross velenoso col sinistro, sul secondo palo. La sfera, spizzata dalla testa di Costantini, viene carpita da De Nicolò, in spaccata, ma finisce fuori. Al 35′ ancora Ostia con una bella iniziativa sulla corsia di sinistra con Matarazzo che lancia Angeletti, cross del terzino lidense, ma la difesa dell’undici di casa è attenta e salva. L’ Ostia preme, fino alla fine della prima frazione, ma al riposo è 0 a 0.
L’Ostiamare crea gioco e dimostra grande personalità su di un campo difficile come quello di Via Ceccaccio, ma – a dimostrazione del periodo poco favorevole – al primo episodio avverso va sotto: al 19′, infatti, dopo un’azione di Piro stoppata da Imbimbo, il Terracina passa in vantaggio. Sugli sviluppi di corner, palla respinta dalla difesa lidense proprio sui piedi dell’accorrente Flamini che, senza pensarci due volte, scarica un gran tiro, che s’infila alla destra di un incolpevole Travaglini. Ostiamare punita alla prima vera occasionissima creata dagli avversari.
Dentro Macciocca e Daniel Rossi nei biancoviola (fuori Fanasca e Cesaretti), mentre dopo l’ingresso dell’ex Genoa, Coquin, nel Terracina, l’ex biancoceleste (da calciatore) Raffaele Sergio, inserisce anche Rondinelli al posto del gigante La Rosa. Minuto 33 secondo giallo a Flamini (autore del gol pontino) e Terracina in dieci. Passano 7 minuti e l’ Ostiamare pareggia. Dopo aver anticipato Daniel Rossi di un soffio, sul cross teso di Palazzini, Imbimbo non può nulla sul tap-in vincente di Piro che, dapprima colpisce di testa e poi approfitta con grande prontezza di riflessi della corta respinta del portiere del Terracina. Settima rete stagionale per il forte esterno biancoviola, e 1 a 1 che diventa realtà.
Al 44′, però, arriva anche l’occasione della vittoria. Sulla sponda di un compagno Macciocca conclude al volo, in area, ma manda alto. Minuti finali vibranti, con l’Ostiamare che attacca a spron battuto, alla ricerca dei tre punti. Ci prova anche Martinelli, su calcio piazzato, ma la palla sorvola la traversa della porta difesa da Imbimbo. Finisce 1 a 1, e appuntamento con il successo ancora rinviato. Domenica prossima ultimo appuntamento del 2014, l’Ostiamare sfida il Cynthia all’Anco Marzio.

0110angelettipanzer

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here