Malafede: un albero per ogni bimbo nato nel quartiere

“Nel programma che abbiamo presentato, avrete letto dell’idea di piantumare un albero per ogni nuovo bambino nato. L’intenzione è quella di iniziare con il quartiere, per poi estendere la cosa oltre e, perché no, dare anche la possibilità di fare la cosa anche in maniera retroattiva! Un primo albero, un giovane ulivo donatoci da Carlo un ragazzo residente nella zona, è stato piantumato in piazza Omiccioli in occasione della festa di Halloween e sarà il riferimento del quartiere.
Spontaneamente, due anziane persone per altro non residenti da noi, hanno invece piantumato in via Irolli una piccola pianta di fico. E’ stato questo semplice gesto che ci ha ispirato l’idea di vedere questa via posta sul perimetro, diventare un tragitto con alberatura da frutto, che vada anche oltre la via stessa. Tra l’altro, anni fa, già un altro cittadino iniziò con qualche cosa di simile. Tutti avrete notato i nespoli e l’albero di mele cresciuti in corrispondenza di Via Avanzi. Ovviamente anche altre zone, saranno ben accette. Non appena ci sarà possibile, struttureremo meglio questa attività che, sicuramente, ha bisogno di persone che la impostino e seguano. Chi fa un passo avanti per farsene carico? Ovviamente, chi decidesse di coinvolgersi in questa cosa, avrà tutto il sostegno e la collaborazione necessari”. Lo scrive in una nota Roberto Trapani dell’Associazione culturale Axa Malafede – Villa Fralana.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here