DoReMi Diverto: apre il cantiere Caritas ma in Municipio nessuno sa nulla

25/11/2014 – Sono andati in Municipio per chiedere chiarimenti sugli operai presenti nell’area dell’ex DoReMi Diverto che ieri avevano annunciato di stare eseguendo lavori per la Caritas, ma ne sono usciti con un numero maggiore di domande. Sono i genitori del gruppo facebook “DoReMi Diverto, tutti a scuola con l’amianto” che ieri avevano lanciato l’allarme sull’apertura del cantiere per la realizzazione dell’ostello della Caritas. Ed in molti oggi hanno voluto prendere parte al consiglio in cui all’ordine del giorno c’era la situazione dei lavori per la Casa della Cultura all’interno dell’ex colonia Vittorio Emanuele. “Oggi – spiega Enrico S. nel gruppo – nell’aula Massimo Di Somma è stata scritta un’altra pagina amara del X Municipio ed in particolare sulla gestione del territorio e della cosa pubblica. Presenti un notevole numero di cittadini e genitori, si è passati di fatto dopo poco a discutere della presenza di mezzi pesanti e trivellatrici nell’area della DoReMi Diverto. Ma nessun consigliere e nessun assessore sapeva di cosa si parlasse. Non sono state date spiegazioni ne chi erano ne che stavano facendo. Quello che inoltre non convince – spiega ancora – è come il Presidente del Municipio avesse preso l’impegno nella prima riunione avuta con una delegazione di genitori che la Doremi sarebbe stata “rifinanziata” e ricostruita. Poi però per 3 volte non ci ha più ricevuto per i dettagli, come promesso. Alla luce di tutto questo e dopo ampio dibattito in merito alla Casa della Cultura e sulle priorità di questo territorio alla domanda posta all’Assessore Di Salvo: cosa ne sarà dell’area DoReMi,  la risposta è stata che non ci sono più i soldi per la materna in quanto “bloccati dal Patto di Stabilità” e che invece altre scuole saranno costruite in altri quadranti. Tradotto – conclude – in quell’area sorgerà altra cosa. Triste conferma questo del senso di incapacità e assenza di priorità verso i cittadini ed in questo caso verso i bambini.” Infine un’amara constatazione “Per altre scuole si trovano i fondi e per questa no?”
“Spero che non sia vero perché sarebbe una bruttissima notizia per‪ Ostia‬. – scrive Lorenzo Ciani del Nuovo Centro Destra – La settimana scorsa nella consulta dei giovani del ‪X Municipio parlando di casa della cultura ho avuto l’occasione di esprimere la mia opinione sul trasferimento della Caritas nell’area in cui sorgeva la scuola “DoReMi Diverto”. Penso che sia un’operazione sbagliata da portare avanti in un territorio in cui la domanda di scuole materne e di asili nido pubblici è superiore all’offerta, inoltre con un sindaco che ha cancellato ogni forma di sostegno nei confronti delle famiglie romane, l’amministrazione municipale avrebbe potuto fare una scelta di segno opposto, dimostrando maggiore attenzione verso le esigenze delle famiglie. Per questo – conclude – ho chiesto che nel prossimo incontro della consulta venga messa ai voti la mia proposta di esprimere un parere contrario in merito a tale operazione, così da poterlo rendere noto all’amministrazione municipale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here