Volley B1 – L’Evoluzione Ostia capitola in casa

Evoluzione Ostia – Todi Volley
0-3 (21/25-12/25-20/25)

Ostia VC: Angelelli 2, Di Romano, Visintini, Cesari 7, Caracci, Giometti 2, Rossi 11, Patti 4, Rocci, Rrena 7, Alessandrini, Lamarte ( L1) Ricci (L2)
All. Grechi/Guzzo

L’Evoluzione Ostia stecca anche la seconda gara di campionato e per di più in casa, davanti al proprio pubblico, dopo Trevi un’altra umbra sul cammino delle lidensi, il Todi, candidata a fare un campionato d’alta quota. L’Ostia inizia con il solito sestetto Angelelli in regia con Rossi opposta, al centro Giometti e Cesari, Patti e Rrena a banda, e con Lamarte libero. Il team Ostiense parte forte, poche battute e di va sul 10/1, sembra tutto facile ma il ritorno delle tudertine e’ perentorio e determinato, pareggiano sul 14 pari e poi è un monologo fino alla fine della contesa. Della partita c’è poco da dire, la differenza e’ stata nel l’atteggiamento, nell’approccio alla gara, ancora troppo giovani le padrone di casa per giocare un pallone alla volta, pensano ancora alla giocata precedente, mentre le umbre anche se sotto di nove punti ad inizio set hanno giocato come se si fosse sullo zero a zero. “Ad inizio gara pensavo – ci dichiara il presidente Colantonio – che le ragazze si erano finalmente sciolte, invece dopo aver subito una serie di punti hanno perso la tranquillità necessaria per giocare alla pari con le più blasonate avversarie, ancora pensiamo troppo agli errori precedenti per ragionare sulle giocate successive. In tutti i modi ho notato dei miglioramenti importanti in confronto alla precedente giornata, più voglia di combattere, sicuramente la partita non era delle più agevoli, il pubblico ha capito il momento di difficoltà delle nostre giovani atlete e alla fine le hanno incoraggiate con un applauso, verrano tempi migliori ne sono sicuro, non rinnego le scelte fatte in estate, le ragazze hanno tutta la mia e nostra fiducia, sono sicuro che abbiamo aperto un ciclo, l’importante e’ che ci crediamo noi, ai tuttologi lasciamo le chiacchiere e le loro convinzioni teoriche a noi spetta solo tanto lavoro in palestra. Certamente domenica ci aspetta un compito duro, durissimo, contro un San Giustino affamato di punti e ancora a zero come noi ma desideroso di lasciare l’ultimo posto in classifica, speriamo di impedirglielo con una buona prestazione”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here