Via del Collettore Secondario, una discarica nel cuore della Riserva Naturale

10/10/2014 – Una storia senza fine. E’ quella di via del Collettore Secondario ad Ostia Antica. Una strada inserita all’interno della Riserva Naturale del Litorale Romano ma che da anni si trova a dover fare i conti con gli scarichi abusivi e l’inciviltà che periodicamente l’hanno trasformata in una discarica a cielo aperto. Nel 2013 al termine di una lunga battaglia iniziata l’hanno precedente il comitato di quartiere Ostia Antica – Saline con l’appoggio di decine di cittadini era riuscito ad ottenere la bonifica dell’area e la successiva chiusura alle autovetture. Ne era seguito un periodo di relativa calma in cui finalmente l’arteria in terra battuta era finalmente tornata ai cittadini che la potevano così utilizzare per passeggiate e biciclettate senza l’incubo di dover fare lo slalom tra materassi, apparecchiature elettriche, amianto e calcinacci.
“Dopo oltre un anno di paventata normalità  – spiega Gaetano Di Staso, esponennte del cdq Ostia Antica-Saline – via del Collettore Secondario torna ad essere metà di scarichi a cielo aperto, i soliti balordi dopo aver manomesso le barriere di cemento armato stanno privando i cittadini di una strada poderale di straordinaria bellezza all’interno della riserva del litorale. Per questo – conclude Di Staso – chiediamo l’intervento degli assessorati competenti per ripristinare la legalità in un territorio spesso dimenticato”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here