Il Municipio si ferma fino al consiglio sul dissesto idrogeologico

20/10/2014 – “Sicurezza idrogeologica: siamo ormai arrivati al terzo giorno di occupazione del X Municipio da parte dei comitati di quartiere e delle associazioni ai quali, sin da subito, ho espresso vicinanza, solidarietà e partecipazione attiva. I cittadini stanno portando avanti, in maniera ordinata e pacifica, questioni importanti e non più procrastinabili relative al rischio e alla sicurezza idraulica del territorio. E’ tempo che la Regione Lazio e il Comune di Roma diano delle risposte concrete e soddisfacenti: i cittadini sono stanchi di pagare l’inefficienza delle amministrazioni che si sono susseguite nel tempo.
Nella conferenza dei capigruppo che si è svolta questa mattina abbiamo deciso di interrompere i lavori consiliari (consigli e commissioni) fino a martedì 28 ottobre, giorno in cui si celebrerà il Consiglio Straordinario sul dissesto idrogeologico. In quell’occasione pretenderemo, da Regione e Comune, risposte concrete e interventi immediati di messa in sicurezza dei quartieri che hanno già subito danni ingenti a causa degli allagamenti: gli ultimi si sono verificati a seguito delle piogge ai primi di settembre senza dimenticare il nubifragio del 31 gennaio scorso che ha messo in ginocchio tante famiglie del municipio X. Colgo inoltre l’occasione per ringraziare i politici comunali, regionali e parlamentari che, a oggi, si sono schierati a favore dell’iniziativa dei cittadini ma adesso le parole servono a poco: chi ha a cuore il proprio territorio faccia lo sforzo di abbandonare le poltrone comunali, regionali e parlamentari per venire qui anche fuori dal periodo elettorale. E’ questo quello che i cittadini chiedono i cittadini restituendo centralità alla politica e non all’anti-politica!”. Lo dichiara in una nota Giulio Notturni, capogruppo della Lista Marchini del Municipio X di Roma Capitale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here