Municipio occupato: riprende la protesta degli alluvionati

20/10/2014 – E’ ripresa questa mattina l’occupazione dell’aula consiliare del X Municipio da parte di decine di alluvionati che nel corso degli anni hanno subito danni a causa delle alluvioni che hanno colpito il territorio del X Municipio. Al centro della protesta la richiesta di sbloccare finalmente quegli interventi di messa in sicurezza idrogeologica che ormai da tempo il litorale romano attende e che nonostante le promesse che di anno in anno di sono succedute tardano ancora ad avviarsi. “Servono fondi e cronoprogramma degli interventi a garanzia della sicurezza idraulica del territorio. I cittadini possono determinare il cambiamento – spiega Alessandro Ieva, presidente del comitato di quartiere Bagnoletto – Ce la stiamo mettendo veramente tutta per ottenere la realizzazione di quelle opere idrauliche a garanzia della sicurezza idraulica del territorio, salvare le abitazioni dall’acqua e dai liquami, vivere una vita lontana dalle fobie della pioggia e tutelare l’incolumità pubblica. Siamo arrivati ad occupare il X Municipio per spostare l’attenzione della Regione Lazio e del Comune di Roma sui quartieri alluvionati, non avremmo voluto farlo, ma siamo stati costretti stimolati dall’inerzia istituzionale, ora serve l’aiuto da parte di tutti, sia di chi subisce gli allagamenti, sia per solidarietà da chi non li subisce”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here