“Municipi senza mafie”: il consiglio del X Municipio da’ attuazione al protocollo d’intesa

30/10/2014 – Questa mattina il consiglio del X Municipio ha approvato la delibera per dare attuazione a quanto contenuto nel protocollo d’intesa “Municipi senza mafie”, promosso dall’associazione “daSud” e sottoscritto dal presidente Andrea Tassone il 18 novembre 2013, unitamente a tutti i presidenti dei municipi di Roma Capitale.
“Il documento – spiega il presidente della commissione Servizi Sociali del X Municipio Giovanni Zannola – contiene misure, indicazioni e direttive rivolte agli uffici municipali per contrastare le infiltrazioni criminali nel tessuto socio-economico del territorio e nelle strutture amministrative. Le aree di intervento sono cinque: appalti, corruzione, beni confiscati, gioco d’azzardo, formazione e istruzione. Per quanto riguarda la gestione degli appalti pubblici, ad esempio, si prevede l’obbligo da parte degli uffici di rivolgere richiesta di informazioni alla Prefettura in merito alle imprese coinvolte e di escludere da tutte le gare le aziende che risultino legate alle mafie.”
Il protocollo, tra l’altro, prevede anche l’adozione di un piano di prevenzione contro la corruzione e la mappatura delle sale-gioco presenti sul territorio per limitare gli effetti devastanti del gioco d’azzardo, che determina spesso sofferenze familiari, economiche e sociali.
“Determinante è il capitolo relativo alla confisca dei beni mafiosi – prosegue Zannola – compito di chi amministra è fare in modo che le ‘risorse’ strappate alle organizzazioni criminali diventino una ‘risorsa’ per la comunità. Le proprietà confiscate vanno utilizzate per fini sociali, per creare occupazione e inclusione. Mentre i profitti delle attività riconvertite e i capitali mafiosi vanno destinati ai servizi sociali. Ho intenzione di farmi garante del rispetto degli impegni presi dal X Municipio con l’approvazione di questa importante delibera. Perché, come disse Peppino Impastato, ‘la mafia è una montagna di merda’… e sul litorale si avverte ancora forte il cattivo odore.”
Il protocollo “Municipi senza mafie” ha durata triennale. L’associazione “daSud” offrirà il supporto necessario per la realizzazione degli obiettivi indicati e verificherà l’attuazione dei contenuti della delibera.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here