Allagamenti, Santori: “Tassone, Marino e Zingaretti respingono i cittadini”

“A Roma basta una pioggia per ritrovarsi il garage, il negozio e i propri beni sott’acqua e questo lo sanno bene i romani che ogni anno devono fare i conti con gli enormi danni causati da mal funzionamento o assenza totale di manutenzione della rete idrica e fognaria di interi quartieri della Capitale. E’ indecente che ogni inverno migliaia di cittadini tremano al solo pensiero di poter rimanere dal giorno alla notte senza casa o rischiare la propria vita e quella dei propri cari” lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio, a seguito dell’occupazione pacifica dei residenti dell’Infernetto, di Stagni, di Dragona, di Bagnoletto e di Ostia Antica dell’aula consiliare del X Municipio.
“Dopo dieci giorni di presidio invece di respingere i cittadini e non farli entrare in Municipio, come accaduto in questi giorni, il minisindaco Tassone e gli irrintracciabili Marino e Zingaretti avrebbero dovuto aprire un confronto con loro e non pensare di raggirarli con i due milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Lazio con nove mesi di ritardo e senza considerare che ne servirebbero almeno 650 milioni per la messa in sicurezza dell’intera area” prosegue Santori.
“Su questa scia  si stanno mobilitando altri comitati di quartiere, tra cui quello di Piana del Sole nel Municipio XI pronto a scendere in piazza per chiedere alle istituzioni responsabili l’immediato intervento prima che i residenti possano nuovamente ritrovarsi a scavare con le mani nel fango” conclude Santori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here