Al via la riqualificazione del “centro vecchio” di Casalpalocco

Volge al termine l’iter amministrativo per la messa in sicurezza e la riqualificazione del cosiddetto “centro vecchio” di Casalpalocco. A breve, verranno avviati dei piccoli ma efficaci interventi di recupero urbano che permetteranno di garantire quel decoro che i residenti rivendicano da tempo. Il tavolo partecipato istituito presso il X Municipio lavora a questo progetto da febbraio ed ha acquisito anche i pareri di AMA e Atac.
“Nel corso dell’ultimo incontro – spiega la consigliera PD Monica Schneider – è stato stabilito che il locale Consorzio si occuperà del rifacimento del marciapiede, mentre il Municipio si farà carico del riordino dei parcheggi e delle aree di pertinenza. Infine, per quanto riguarda le postazioni di vendita ambulante, la questione è stata affrontata questa mattina dalla commissione Attività Produttive presieduta dal Alfredo Bianco: l’intento è quello di delocalizzare i banchi al momento presenti su via di Casalpalocco, che secondo i residenti sarebbero sarebbero causa di numerosi disagi.”
“Ringrazio tutti i soggetti interessati che hanno sposato questo progetto – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici del X Municipio Antonio Caliendo – dal 21 febbraio, giorno in cui vi è stato il primo colloquio con i cittadini ed il Consorzio di Casalpalocco, abbiamo acquisito i progetti ed avviato l’iter per la riqualificazione dell’ingresso del quartiere. Attendiamo ora che la commissione Attività Produttive concretizzi la delocalizzazione delle postazioni commerciali, così da poter procedere immediatamente all’espletamento delle opere previste.”
“Siamo molto soddisfatti e riconoscenti per il positivo riscontro fin qui ottenuto per questa iniziativa mirata al ripristino della legalità, della sicurezza e del decoro – ha commentato il presidente del Consorzio di Casalpalocco Fabio Pulidori – siamo convinti che, grazie al fondamentale supporto del X Municipio, entro la fine dell’anno riusciremo a restituire all’ingresso del quartiere il lustro che merita.”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here